Il racconto vuole spiegare la causa delle diversità che ci sono nel mondo.
Nasce da domande come: «Perché ci sono tante lingue nel mondo». Quando ti trovi all’estero e non riesci a comunicare e provi il disagio di una lingua incomprensibile, capisci come sarebbe bello se tutti parlassero una stessa lingua e vivi questa molteplicità delle lingue come una maledizione. Per gli antichi che abitavano in un mondo «chiuso», questa diversità era uno scandalo: se tutti gli uomini discendono da una stessa coppia originaria, come spiegare la diversità degli idiomi? Ebbene, il racconto assicura che la dispersione degli uomini e le differenze delle lingue dipende dal castigo che l’uomo, con il suo empio orgoglio, si è meritato.